Jacopo

Jacopo è stato sempre vorace.

Da bambino era vorace perché aveva un grande appetito, crescendo è diventato vorace di tutto: di sapere, di nuovi viaggi ed esperienze, era insaziabile della vita.

Divenne pian piano un ragazzo di intelligenza acuta e di elevata sensibilità, due caratteristiche senz’altro positive ma che possono aprire spiragli per una fragilità emotiva.

Fragilità che nella sua vita è entrata in punta di piedi ed ha oscurato la sua anima a tal punto da indurlo a togliersi la vita il 18 marzo 2018, senza lasciare nessuno scritto, senza alcuna spiegazione, lasciando attoniti e sgomenti la sua famiglia e tutti coloro che lo conoscevano e lo amavano.

Da questa esperienza di dolore nasce il desiderio di “far fiorire il deserto”, di dare un senso e uno scopo a questo percorso, cercando di aiutare a prevenire queste tragedie e portando sostegno e conforto ai ragazzi che ne hanno bisogno.

Per questo è nata l’associazione “Insieme per Jacopo” e per questo stiamo lavorando, perché dal dolore possa nascere l’amore.